AR 100 G16

»

Settori di Impiego
  • RISTORAZIONE COLLETTIVA
  • ITTICO
  • CARNI-SALUMI-AVICOLO
  • FARMACEUTICO-CHIMICO

Per sicurezza tua personale, dei tuoi dipendenti o dei tuoi clienti o per disposizioni di legge devi “sterilizzare” o anche solo sanificare e disinfettare tessuti di abbigliamento come:

  • camici da lavoro
  • camici medici
  • tute da lavoro
  • indumenti vari

Vuoi sanificare mediante UV o addirittura tramite ozono generato da UV?

Gli armadi della serie stelline AR 100 e, in particolare, il modello G16 sono la soluzione che fa al caso tuo per sanificare e disinfettare tessuti.

Dotati di lampade ad alto rendimento con frequenze inferiori a 2800 Å, sono studiati per il trattamento e lo stoccaggio di coltellerie, guanti, grembiuli ed attrezzature di lavorazione in quei settori dove il controllo sanitario è alla base della qualità.

Il trattamento delle attrezzature con raggi UVC nasce dalla verifica che molti agenti patogeni esposti alla luce del sole rallentavano il loro sviluppo ed a volte venivano addirittura distrutti. Lo studio di queste radiazioni ha portato alla scoperta dei raggi ultravioletti che a seconda della frequenza, sono stati suddivisi in tre bande UVA-UVB e UVC. Tra queste, quella con maggiore potere battericida è quella con frequenza inferiore ai 2800 Å chiamata UVC.

Studi approfonditi hanno confermato che l’azione di queste radiazioni è letale per i microrganismi viventi, come virus, spore e protozoi, si è iniziato così ad utilizzare i raggi UVC, opportunamente prodotti da speciali lampade, per il trattamento superficiale di quelle attrezzature, che per la loro funzione sono costantemente a contatto con materiale biologico deteriorabile. Da questi studi la Velox Barchitta ha realizzato gli armadi sterilizzatori serie AR, dotati di estrattore di umidità, lampade ad alto rendimento da 69 W ed al loro interno, speciali guide per l’inserimento dei nuovi supporti porta coltelli CPC e supporti porta grembiuli APG 400, che, con i macchinari per il lavaggio e disinfezione vanno a comporre il PROGETTO INTEGRATO HACCP.

Le versioni si differenziano per la misura e le capacità di inserimento. P indica i porta coltelli e G gli appendini.

Il trattamento delle attrezzature con raggi UVC nasce dalla verifica che molti agenti patogeni esposti alla luce del sole rallentavano il loro sviluppo ed a volte venivano addirittura distrutti. Lo studio di queste radiazioni ha portato alla scoperta dei raggi ultravioletti che a seconda della frequenza, sono stati suddivisi in tre bande UVA-UVB e UVC. Tra queste, quella con maggiore potere battericida è quella con frequenza inferiore ai 2800 Å chiamata UVC.

Studi approfonditi hanno confermato che l’azione di queste radiazioni è letale per i microrganismi viventi, come virus, spore e protozoi, si è iniziato così ad utilizzare i raggi UVC, opportunamente prodotti da speciali lampade, per il trattamento superficiale di quelle attrezzature, che per la loro funzione sono costantemente a contatto con materiale biologico deteriorabile. Da questi studi la Velox Barchitta ha realizzato gli armadi sterilizzatori serie AR, dotati di estrattore di umidità, lampade ad alto rendimento da 69 W ed al loro interno, speciali guide per l’inserimento dei nuovi supporti porta coltelli CPC e supporti porta grembiuli APG 400, che, con i macchinari per il lavaggio e disinfezione vanno a comporre il PROGETTO INTEGRATO HACCP.

Le versioni si differenziano per la misura e le capacità di inserimento. P indica i porta coltelli e G gli appendini.

Descrizione e Dotazioni

• Sanificazione a raggi UVC
• Estrattore di umidità
• Supporti estraibili per alloggio di appendini per grembiule

Caratteristiche

• Dimensione macchina: mm 1000x740x2050h
• Produttività:
N. 16 appendini grembiule

Documentazione

AR.pdf

Accessori
  • Appendino grembiule
  • AR 55 100, appendino per grembiuli in acciaio inox