Lavare le teglie: perché è importante e necessario

lavare teglie pasticceria ristorazione

Il mondo dell’industria è vasto e variegato, ma molto spesso i problemi di un settore possono essere gli stessi. Questo capita quando si tratta di lavare le teglie. Che siano di diverso tipo, grandezza o materiale non importa, l’importante è lavarle in maniera accurata e senza lasciare alcuna traccia di sporco. Tipico problema lo ritroviamo nelle pasticcerie sia di piccola o media grandezza, ma anche nelle panetterie che infornano continuamente pizze e pane o ancora, le teglie che vengono utilizzate nella ristorazione collettiva.

Il lavaggio delle teglie però non è così semplice come possiamo immaginare. Non bastano acqua e sapone generico, soprattutto per un numero elevato di teglie che vengono infornate ogni ora. Sia il numero che la tipologia rispecchiano perfettamente un tipo di lavaggio e di conseguenza anche di asciugatura.

Lavare le teglie: perché è così importante

Il lavaggio delle teglie da pasticceria, da panetteria o per la ristorazione collettiva è una prassi che deve essere rispettata sempre, sia che ci si trovi in aziende piccole che in colossi dell’industria alimentare. Il motivo è molto semplice. Le teglie possono accumulare sia grasso che residui di sporco che di bruciato e non possono, secondo le nuove normative vigenti in Italia, essere utilizzate se non correttamente lavate e asciugate. Una di queste normative viene esposta dal Decreto legge 155/1997 e tutte le varie integrazioni che ne sono seguite.

Lavare le teglie molto spesso non è solo importante però, ma a volte è necessario. Oltre alle norme igieniche richieste per le industrie di produzione alimentare, se le teglie non sono lavate bene, e quindi presentano anche un minimo di residuo, possono portare a differenti conseguenze come:

  • Alterazione del gusto del prodotto
  • Alterazione della cottura non uniforme
  • Possibile proliferazione batterica

Tutte queste conseguenze, oltre ad inficiare nella corretta produzione alimentare (e di conseguenza incorrere nel rischio di produrre lotti non vendibili o ritirabili sul mercato), possono generare anche un danno  a livello di immagine e a livello legale per l’azienda produttrice.

lavare teglie perche importante

Non sono nuove le notizie di aziende di produzione alimentare che hanno ricevuto multe salate proprio per problemi sulla produzione o per le conseguenze dovute a lotti di prodotto con ingredienti alterati. Naturalmente dopo il lavaggio è necessaria l’asciugatura, la seconda parte fondamentale per riutilizzare le teglie dopo il processo di cottura.

Asciugare le teglie

L’asciugatura delle teglie è un’altra fase molto importante per mantenere alto il livello di igiene nell’industria alimentare o nel proprio locale di produzione. Infatti l’asciugatura corretta previene, oltre che al deterioramento del materiale (come alluminio, teflonato, acciaio), anche il ristagno dell’acqua che porta alla proliferazione di batteri e agenti nocivi per la salute in generale. In genere, nelle aziende che non dispongono di una lavastoviglie industriale, l’asciugatura avviene a mano.

Questo non solo comporta un dispendio di energie e di personale, ma anche di costi. Infatti avere del personale dedicato per il lavaggio e poi successivamente, all’asciugatura, è un costo maggiorato per le società.

Ad oggi esistono sistemi molto meno dispendiosi e più rapidi per l’asciugatura come ad esempio i moduli di soffiatura installati sulle macchine Velox Barchitta. Le nostre macchine di lavaggio, molto spesso solo su richiesta, dispongono di moduli di soffiatura e moduli di asciugatura per ottenere il miglior risultato nel minor tempo possibile.

Pulire teglie forno: settori dove è comune

Parlando quindi sia di lavaggio che di asciugatura delle teglie da forno, è bene fare alcuni esempi dove queste vengono maggiormente applicate. Non è necessario utilizzare molta fantasia per capire quali possono essere, ma è comunque bene elencarli. Se lavori in una pasticceria sarà sicuramente d’uso quotidiano quello di infornare teglie per biscotti, ciambelle dolci e torte.

Ma proprio quando si cuoce il prodotto, è lì che si genera lo sporco più difficile. Con la cottura infatti risulteranno zone dove gli zuccheri saranno rimasti “incollati” alla teglia e di conseguenza resterà sporco. Un effetto simile, ma non dovuto alla presenza dello zucchero, avviene nelle aziende di produzione salata. Ad esempio quando vengono prodotti taralli, ciambelle salate, salatini, panini e così via, spesso ai bordi si crea una patina di bruciato che poi dovrà essere rimossa prima del successivo utilizzo. Pulire le teglie da forno è quindi qualcosa che deve essere fatto senza un eccessivo spreco di risorse ed energie.

Infine possiamo parlare della ristorazione collettiva dove vengono utilizzate delle teglie più profonde come le GN 2:1. Qui lo sporco spesso è dovuto al bruciato o all’olio contenuto nel cibo che si trova al suo interno. In genere queste non vengono infornate, ma i prodotti al loro interno vengono sottoposti a calore continuo.

Per fare un breve elenco, ecco dove vengono utilizzate maggiormente le teglie:

  • Pasticceria
  • Panetteria
  • Ristorazione Collettiva

Soluzioni per lavare le teglie

Per migliorare il lavaggio delle teglie abbiamo sviluppato macchine di lavaggio dedicate. Velox Barchitta, che da quasi 100 anni fa della qualità nel settore del lavaggio industriale un suo punto di forza, ha sviluppato macchinari dedicati al lavaggio delle teglie di vario tipo.

Le diverse tipologie di macchine lavateglie possiamo riassumerle in tre grandi categorie:

  • Gamma Compatte
  • Gamma Tunnel
  • Gamma Cabine

Le Compatte

Le prime da citare sono certamente le macchine della Gamma Compatte. Queste sono macchine di lavaggio dedicate ai laboratori da pasticceria, panetterie e per tutti i generi alimentari. Le Compatte sono le più piccole macchine industriali della nostra offerta e possono lavare fino a 56 teglie per ciclo di lavaggio. Tra i più richiesti troviamo la Serie LT, la Serie LP e la Serie LCF. Una serie molto particolare e richiesta è la Serie WP di cui fa parte, almeno per ora, una singola macchina: la UNIKA.

I Tunnel

La quantità di teglie da lavare però, quando si tratta di compatte, risulta limitata nelle grande industrie con linee di produzione a ciclo continuo. Per questo motivo che Velox Barchitta ha ideato una soluzione dedicata anche a questo. Tra i vari prodotti che possiamo trovare nella Gamma Tunnel, l’LCT MT (identificato con LCT MA 100 120) della Serie LCT MA, è uno dei più richiesti per le grandi linee di produzione. Questo tunnel riesce a lavare e ad asciugare fino a 600 teglie l’ora. Inoltre una soluzione simile, rende continuativo e senza mai fermarsi, il processo di produzione. Questa tipologia di macchina ha un modulo di soffiatura supplementare per l’eliminazione dell’acqua in eccesso previa asciugatura. Questo viene utilizzato anche per lavare stampi speciali come ad esempio stampi per dolci e torte.

come lavare teglie pasticceria

Le Cabine

In alternativa, per quando si devono lavare anche i carrelli, come avviene nelle grandi aziende dolciarie, la soluzione migliore è sicuramente una macchina di lavaggio dalla Gamma Cabine. Velox Barchitta disegna e produce cabine di lavaggio a tavolo rotante dove i carrelli, con teglie annesse, vengono inseriti e lavati in maniera rapida ed efficace. Diverse sono le soluzioni in base alle richieste dei clienti. La nostra cabina più piccola fa parte della Serie BF ed è la BF 1260. Anche se “compatta” possiamo assicurare un numero di teglie lavate per ciclo fino a 48 teglie sia GN 1:1 che GN 2:1. La peculiarità di questa nuova macchina di lavaggio è che non ha bisogno di fossa, ma solo della rampa. Le altre soluzioni, la BF 1800 o la BF 2200 hanno invece, rispettivamente, una portata fino ad un massimo di 66 teglie e 78 teglie.

Se vuoi avere maggiori informazioni riguardo alle nostre macchine per lavare le teglie compila il form o contattaci.